Squadre

A fine campionato Giovanissimi 2008 terzi, ma squadra in totale crescita futura

Il commento di mister De Luca sulla stagione conclusa, ancora in rassegna però delle amichevoli


I Giovanissimi 2008 chiudono terzi il loro campionato provinciale, anche se resta forte il rammarico di un qualcosa di più che era nelle corde e nelle potenzialità, non mostrato a pieno dalla selezione allenata dai mister De Luca e Aiello.

«Nel finale di stagione, nelle ultime 4 partite, abbiamo ottenuto 3 vittorie e una sconfitta. Ci siamo imposti 2-0 col Bandito, 3-1 col Carrù, abbiamo perso 3-1 con l’Albese e infine vinto 3-2 con l’Azzurra» riepiloga mister Francesco De Luca.

« Il vero scontro importante in chiusura di campionato era con l’Albese. – prosegue - Qui eravamo in vantaggio 1-0 nel primo tempo, giocando ad altissimi livelli, poi si è verificato quello che è successo in tutto l’anno: il non avere una continuità di prestazione e concentrazione. I ragazzi forse hanno peccato solo in questo nel torneo regolare. Abbiamo un gruppo unito, che si rispetta ed è amico, inoltre ha un grande senso del lavoro. All’andata sempre con l’Albese vincevamo 2-0 e poi abbiamo perso 3-2, alla partita con l’Alba calcio invece abbiamo sbagliato un rigore e da lì abbiamo perso, insomma è un po’ la storia di questo campionato.

Siamo riusciti comunque a ottenere dei miglioramenti grandissimi su tantissimi ragazzi che erano partiti dietro anche a quelli un pelo più bravi. Abbiamo quindi chiuso terzi in classifica, dietro Alba calcio e Albese, che sono state assolutamente alla nostra portata, ma purtroppo contro di loro non siamo riusciti a tirar fuori la giusta personalità e cattiveria agonistica.

Manca forse a noi ancora la malizia nel capire i rallentamenti e le accelerazioni di gioco e la voglia di sudare fino all’ultima goccia. Tuttavia non posso che essere contento di come è andata, anche se avremmo meritato anche una posizione superiore del secondo posto per come abbiamo espresso il gioco come con l’Albese, che seppur il ko, abbiamo dominato nell’incontro e giocato palla a terra, prendendo solo gol di testa su calcio d’angolo. Con l’Azzurra nella vittoria per 3-2 si è intravista invece la voglia e la cattiveria che chiedevo da inizio anno. Per il prossimo le basi sono molto buone, ora le sperimenteremo con delle amichevoli, in vista già di una nuova stagione».